PICK OF THE MONTH

Cosa c'é stato di bello nel corso del mese: curiosità, tendenze, eventi che mi hanno colpita. Clicca sul post ed andrai direttamente alla pagina dedicata

MGDA - Your Dreamshaper

MGDA - Wedding Awards 2017 Winner

COMUNICATO STAMPA

WEDDINGS AWARDS 2017 by matrimonio.com

Monica Gobbi D'Alò - MGDA riceve uno dei premi Wedding Awards 2017 nella categoria Wedding Planner

  • Anche quest’anno più di 47000 aziende del paese si sono candidate per aggiudicarsi il premio.
  • I premi vengono assegnati tenendo in considerazione le opinioni lasciate dalle coppie di sposi che hanno acquistato i loro servizi
  • I riconoscimenti, consultabili all’indirizzo www.matrimonio.com/wedding-awards aiutano ogni anno le coppie a orientarsi e scegliere tra i vari fornitori al momento di organizzare il matrimonio.

Roma, 21 Marzo 2017. - Monica Gobbi D'Alò - MGDA di Roma si è aggiudicata il premio Wedding Awards 2017 per la categoria Wedding Planner. Da quattro anni matrimonio.com assegna il prestigioso premio al fine di riconoscere l’eccellente lavoro realizzato dalle aziende del settore nuziale nel nostro paese. Monica Gobbi D'Alò - MGDA ha ricevuto uno dei premi Wedding Awards 2017 nella categoria Wedding Planner conferito annualmente da matrimonio.com, con l'obiettivo di riconoscere l'eccellente lavoro realizzato dai fornitori del settore nuziale nel nostro Paese.

Anche quest’anno matrimonio.com, leader globale nel settore nuziale, ha assegnato i Wedding Awards alle aziende e ai professionisti del settore nuziale basandosi esclusivamente sulle opinioni e le valutazioni delle coppie che hanno usufruito del loro servizio.

Il concorso premia esclusivamente il 5% delle aziende che hanno ricevuto il maggior numero di opinioni in ogni categoria, tra le più di 47.000 aziende presenti sul portale, basandosi principalmente sulle valutazioni del 2016 e considerando anche la continuità e la qualità del servizio offerto.

“Noi di matrimonio.com consideriamo le opinioni delle coppie appena sposate importantissime perché testimoniano la loro esperienza con il fornitore scelto e per questo pensiamo che debbano essere proprio loro a valutare e premiare le aziende”, spiega Nina Perez, CEO di matrimonio.com.

18 le categorie dei premi, tra le principali: Banchetto, Catering, Fotografia e video. E in più: Musica, Auto Matrimonio, Trasporto, Partecipazioni, Bomboniere, Fiori e decorazioni, Animazione, Torte Nuziali, Sposa e accessori, Bellezza e benessere, Gioielleria, Luna di miele e altro. Riguardo a Wedding Planner SL e matrimonio.com

Riguardo a Wedding Planner SL e matrimonio.com

Wedding Planner, S.L., società esercente di matrimonio.com e parte del gruppo WeddingWire, nacque per aiutare gli sposi a organizzare il giorno più felice della loro vita. Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la comunità nuziale e il mercato virtuale di matrimoni più grande a livello mondiale. Dispone di un data base dettagliato con più di 400.000 professionisti del settore dei matrimoni e offre agli sposi tutti gli strumenti per preparare la loro lista di invitati, gestire il budget, cercare tra i fornitori, ecc. Il gruppo WeddingWire opera in 15 Paesi con diversi domini come bodas.net, WeddingWire.com, matrimonio.com, mariages.net, casamentos.pt, bodas.com.mx, casamentos.com.br, matrimonio.com.co, matrimonios.cl, casamientos.com.ar, matrimonio.com.pe, Weddingspot.co.uk, casamiento.com.uy, weddingwire.ca e weddings.co.in.

Tendenze matrimoni 2017

Tendenze matrimoni 2017

Il 2017 è un anno che si preannuncia molto interessante per le novità che presenta:

  1. le coppie sono tornate a sposarsi e lo fanno con una propensione sia alle prime nozze, anche se in età leggermente più avanzata che in passato (mediamente 32 anni la sposa e 35 anni lo sposo), che alle seconde nozze con un incremento del 9% che non si registrava da tempo. Il dato è estremamente positivo, perché sottolinea un clima di rinnovata positività, fiducia nella vita, speranza e tanta voglia di amore da parte delle coppie.
  2. questa ritrovata gioia di vivere viene sottolineata anche dal colore dell’anno decretato da Pantone, il Greenery. Una tonalità di verde energica, frizzante “che ricerca la passione e la vitalità personale”, richiama la natura, e ci spinge ad usarlo in tutte le sue tonalità e sfumature, per ricreare la bellezza del mondo che ci circonda. Fondamentale quindi l’uso del Greenery negli allestimenti dei matrimoni 2017. Continuano comunque ad essere sempre molto richiesti il rosa nelle tonalità quarzo e cipria, particolarmente utilizzati negli allestimenti vintage e boho chic, ed il turchese, quando il matrimonio viene celebrato al mare
  3. gli stili di tendenza sono il classico e romantico chic, caratterizzati da eleganza e raffinatezza, vere parole d’ordine nei matrimoni 2017, dall’uso di colori pastello, dall’ abbondanza di fiori, di candele e di pizzi. Resistono altrettanto bene il vintage, lo shabby ed il boho chic, tre stili che amano mischiare il passato con il presente in un intreccio ricco di delicatezza ed armonia. Sono tre stili che apparentemente non danno molto peso agli allestimenti, utilizzando elementi a disposizione anche se leggermente usurati dal tempo, ma che in realtà richiedono un’attenzione quasi maniacale nei dettagli, per mantenere l’armonia del risultato finale
  4. nel 2017 la tendenza sarà quella di celebrare i riti all’aperto, proprio per esaltare il contatto con la natura e, laddove non fosse possibile, si cercherà di portare la natura all’interno dei luoghi scelti per la cerimonia ed il ricevimento. Grande richiesta di riti simbolici a seguito di quelli civili più brevi e poveri di emozioni, per vivere con maggiore intensità il momento della dichiarazione di amore eterno. Abbondanza di fiori e di “verde” a supporto di tutti gli allestimenti. Grande uso di rose e peonie per le spose più romantiche, mughetti, tulipani, roselline, margherite, girasoli e lavanda per le spose vintage, boho e shabby chic
  5. per i ricevimenti ci saranno due tendenze diametralmente opposte: per gli stili classici si opterà per location di pregio, con viste mozzafiato, arredi, ed ambientazioni più ricercate; per gli stili vintage, shabby e boho chic, l’attenzione sarà rivolta a location in grado di offrire spazi all’aperto dove intrattenere i propri ospiti in un ambiente più infomale e rilassato. Lo stile romantico si può adattare facilmente ad entrambe le soluzioni. Caratteristica comune a tutti i ricevimenti sarà invece l’attenzione all’intrattenimento degli ospiti in tutte le sue forme: musicale con DJ professionisti e/o gruppi musicali dal vivo, fotografico con l’uso ormai consolidato dei photobooth anche tematici, e culinario, con dessert table ricchi di confettate, caramellate e piccoli sfiziosi dolcetti per tentare ogni tipo di palato
  6. nelle torte nunziali grade ritorno alla pasticceria nostrana. Le torte multipiano tipiche delle tradizioni anglosassoni vengono sempre più utilizzate a fini fotografici, ma la scelta degli sposi cade sempre più sulle torte tipiche delle nostre tradizioni, con qualche esasperazione, tipo le naked cakes, già introdotte lo scorso anno, prive totalmente di pasta di zucchero e rivestimenti esterni.
  7. gli abiti da sposa giocano con due parole chiave: eleganza e raffinatezza. Gli stilisti del settore hanno presentato collezioni splendide in grado di soddisfare tutti i gusti delle spose. Non si è voluto dare molto peso al modello, che deve comunque adattarsi alla figura della sposa, quanto ai tessuti scelti. Alcuni stilisti hanno privilegiato l’uso di tessuti pregiati, pizzi e sete, chiffon, mikado, duchesse impreziositi da ricami e punti luce, per vestire una sposa elegante, regale, destinata ad essere al centro dell’attenzione. Altri hanno preferito evidenziare uno stile vintage, boho chic, con tessuti morbidi ed acconciature con uso abbondante di fiori per una sposa romantica, pienamente immersa nella natura.
  8. I capelli sono prevalentemente lunghi, sciolti morbidi impreziositi da coroncine di fiori per le spose vintage e boho chic, o acconciati in un semi-raccolto disordinato, con punti luce sparsi a sottolineare la femminilità e la sensualità della sposa nelle spose più classiche. La coda di cavallo continua ad essere un riferimento per molti stilisti.

Italian Wedding Awards

Monica Gobbi D'Alò - MGDA Wedding & Event Planner finalista agli Italian Wedding Awards 2016 ® 

C O M U N I C A T O S T A M P A

Venerdì 2 dicembre 2016, presso il Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotel di Roma, avrà luogo la prima edizione dell’Italian Wedding Awards® manifestazione finale di una nuova, prestigiosa Istituzione che intende assegnare un importante riconoscimento alle eccellenze nei diversi settori del matrimonio italiano. Un Premio dedicato alle aziende del Wedding che operano sul territorio Nazionale e che promuoverà, allo stesso tempo, il Wedding in Italy come ambita meta per gli sposi stranieri che cercano per il loro matrimonio le ambientazioni più ricercate e quella cifra di eleganza ed esclusività che ci contraddistingue. Ideato ed organizzato da Camelia Lambru, titolare di My Perfect Wedding di Roma e Daniela Corti, titolare di Madreperla Wedding & Event Planning di Cremona, vuole premiare le piccole e medie imprese, riconoscendone i meriti ed incoraggiandone il lavoro, la creatività, la professionalità. Un Evento dedicato all’eleganza, al gusto raffinato, ai sapori, ai profumi dell’affascinante mondo del wedding ed alle eccellenze italiane che operano in questo settore per il quale è stata prevista una qualificatissima platea ed una visibilità internazionale al fine di promuovere al meglio il Wedding in Italy tra le prime destinazioni per i matrimoni all’estero. Una “notte degli Oscar” che vedrà le splendide sale dell’elegante Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotel accogliere, sul red carpet, oltre 300 fornitori di tutta Italia che - operando sempre dietro le quinte per creare momenti indimenticabili e rendere il giorno del matrimonio unico e speciale – per una sera saranno protagonisti sotto i riflettori dell’Italian Wedding Awards® per un meritato riconoscimento alla loro attività. Diverse le categorie che verranno premiate dopo che una votazione on line, durata 3 mesi, ha permesso agli sposi di esprimere il proprio gradimento, consentendo la selezione delle aziende e dei professionisti in nomination per gli ambiti riconoscimenti al cospetto di una Giuria Wedding Internazionale e di una Giuria di Stampa che decreteranno i vincitori valutando criteri di originalità, creatività, e visibilità dei brand nelle varie categorie, dagli abiti da sposa, alle locations, ai servizi più svariati per il matrimonio. A completare il parterre dell’evento alcuni ospiti di fama internazionale oltre alla Giuria composta da figure di grande spessore del Wedding mondiale, sponsor e media partner d'eccezione e di livello nazionale ed internazionale come: - Renée Strauss, nota stilista di Beverly Hills e North American Wedding Destination Ambassador for the Italian International Board of Tourism, che sarà Giudice per la categoria Wedding Dress, Destination Wedding e Wedding Planner - Gilbert Haddad videomaker di Dubai, per la categoria wedding video; - Jules Bower fotografo internazionale britannico, giudice per la categoria fotografia; - Elisabetta Cardani giudice per la categoria allestimenti floreali; - Il Maestro Gianni Mazza per la categoria Wedding music designer ; - Anna del Prete dell’Accademia PBS per Make up e Acconciature; - Sposissimevolmente giudici per le categorie bomboniere, partecipazioni, auto per matrimoni, celebrante, arredi e allestimenti; - Cecilia Campana giudice per la categoria wedding cake design. La Giuria Stampa sarà composta da noti giornalisti inviati da tv, importanti riviste di settore e quotidiani nazionali quali Daniela Colucci di Tg 2 Costume e Società, Annarita Briganti per Donna Moderna e D-Repubblica, Marco Lombardi critico gastronomico per Il Messaggero e Gambero Rosso, Rosaria Renna la voce storica di RDS e Roberta Amendola giornalista del TG 3. La serata, presentata dalla direttrice di Woman & Bride Erika Gottardi, vedrà anche la consegna di alcuni Premi Speciali assegnati, tra gli altri a Francesca Piccini quale miglior stilista e NU’ART Events per la migliore Show Company. Importante la copertura stampa prevista che vede la presenza di testate stampa e TV nazionali per la serata finale che sarà trasmessa integralmente da Donna e Sposa, canale tematico del bouquet di SKY TV, con una attenzione particolare al mondo social con post live ad alta condivisione e, ovviamente, attraverso la presenza delle maggiori testate internazionali dedicate ai matrimoni in Italia. Partner della serata Confcommercio di Roma ed Associazioni di Professionisti e manifestazioni di settore tra cui l’AFWPI degli USA, Sposissimevolmente di Venezia e l’Italian Cake Festival. Con questo Evento di risonanza internazionale l'Italia intende ribadire il proprio ruolo da protagonista come scenario ideale per moltissime tipologie di matrimonio e come meta ambita per i molti stranieri che decidono di sposarsi nel Bel Paese e proseguire la luna di miele nelle nostre magnifiche regioni.

Matrimonio Low Cost

I mesi autunnali sono tradizionalmente quelli nei quali le coppie di futuri sposi iniziano a programmare il loro matrimonio e a furia di navigare in internet, visitare siti e leggere di tutto e di più, si convincono di poter organizzare il loro evento quasi gratuitamente, usando la fatidica espressione "Low Cost". 

Devo ammettere che anche molti colleghi giocano con questa espressione per attrarre le coppie, ma in realtà, non esiste evento che non richieda un budget per la sua realizzazione ed occorre prestare molta attenzione a quello che viene offerto sotto l'etichetta Low Cost: spesso si finisce per pagare molto di più prodotti qualitativamente scadenti e/o servizi pressoché inesistenti. 

Ma allora, come si fa ad organizzare il proprio matrimonio, con un occhio al portafoglio, senza cadere nei terribili tranelli? 

Ecco dei piccoli trucchi che suggerisco alle coppie per organizzare l'evento dei loro sogni senza finire sul lastrico

A – Cerimonia - Ricevimento 

  • Data: scegli la bassa stagione ed evita i weekend. Un matrimonio in inverno offre splendide opzioni scenografiche 
  • Invitati: invita solo chi veramente desideri al tuo fianco nel tuo giorno speciale 
  • Ricevimento: gioca con un elemento a te caro e punta tutta l’attenzione su di esso. Scegli menù locali e stagionali, anche a KM 0. Abbonda con gli antipasti ed i dolci, riduci la scelta ad un primo ed un secondo. Evita etichette costose di vini, ne esistono di molto buoni a prezzi contenuti 
  • Addobbi floreali: in chiesa condividilo con altre coppie, per il ricevimento opta per fiori stagionali di effetto, ma a basso costo (ranuncoli, gerbere, margherite) ed usa molto verde di riempimento. Basta un tocco di colore in un addobbo verde per renderlo speciale. Spesso poco è meglio! 
  • Confetti: prediligi la confettata alle bomboniere. I tuoi invitati si divertiranno ad assaggiare i vari gusti e godranno di un allestimento speciale 
  • Musica: realizza da sola una selezione di musiche a te gradite e dividile per i vari momenti dell’evento 

B – Abbigliamento

  • Abiti: si possono noleggiare abbattendo drasticamente i costi, oppure per lei ci si può servire degli outlet 
  • Scarpe: nei puoi trovare di belle senza necessariamente scegliere quelle “da matrimonio”! 

C - Stampati 

  • Riduci al massimo gli stampati: utilizza il più possibile le opzioni elettroniche per fornire le informazioni. Evita la carta di riso o quella lavorata a mano, favorendo dei gradevoli cartoncini. In questo modo oltre a risparmiare, sarai più "Green"! 
  • Foto: chiedi il servizio fotografico su CD invece di far stampare le foto. Selezionerai solamente quelle che vuoi incorniciare, ma potrai sempre rivedere i momenti più belli sul tuo pc 

D – Spostamenti 

  • Auto: chiedi ad un amico di farti da chauffer…sarà un arrivo alla cerimonia molto più divertente! 
  • Viaggio di nozze: inseriscilo nella tua lista di nozze scomponendolo in mini pacchetti per i tuoi invitati 

E – Wedding Planner è la persona che riuscirà realmente a farti risparmiare selezionando ed indirizzando le tue scelte verso le opzioni con il miglior rapporto costo/beneficio nei limiti del tuo budget

MGDA - Your Dreamshaper

Le 4 Regole per trovare l'abito delle sposo

Ultimamente ho trascorso molto tempo in compagnia dei futuri sposi e mi sono resa conto che quella che apparentemente è la scelta più semplice di tutta l’organizzazione del matrimonio, spesso si trasforma in una vera fonte di stress per il povero sposo, che viene improvvisamente assalito da mille dubbi: sarò all’altezza dell’abito della sposa? Qual è il colore giusto? Scelta formale o no? Se scelgo il formale, che obblighi creo a parenti ed amici? Che tacchi indosserà la sposa? Il tutto condito dall’ansia da prestazione delle mamme, che desiderano trasformare il loro amato figliolo nel principe azzurro dei loro sogni…

Allora cosa fare? Come procedere?

Ecco i miei suggerimenti per semplificare la scelta e rendere piacevole e divertente questo momento.

La prima cosa da tenere a mente è che, come sempre, ogni singolo dettaglio dell’organizzazione del matrimonio deve rientrare nell’armonia totale e che, lasciatevelo dire, il troppo storpia, quindi, evitate gli eccessi che rimpiangereste negli anni a venire rivedendovi nelle foto del vostro matrimonio e concentratevi su pochi punti:

Regola n° 1 - abito della sposa e stile del matrimonio 

  1. Se l'abito da sposa è il classico lungo con velo a strascico e la cerimonia è ad alto livello, lo sposo ha due posibilità di scelta: può scegliere di indossare il tight o il mezzo tight. Per una soluzione meno impegnativa la scelta cadrà sul classico completo tre pezzi, ideale per tutti i tipi di cerimonia, sia per quelle tradizionalmente celebrate al mattino, sia per quelle ormai sempre più comuni officiate nel primo pomeriggio
  2. Se la sposa è in abito corto o se il ricevimento è serale, il tight andrebbe evitato a favore di un classico completo tre pezzi

Regola n° 2 - orario della cerimonia

  1. Fino alle 18:00 (piccola deroga rispetto alle canoniche 16:30 delle coppie britanniche più rigorose sul "time limit") si può scegliere tra tight (o morning suit, come lo chiamano gli inglesi), mezzo tight, o abito tre pezzi, a seconda che si tratti di una cerimonia più o meno formale                
  2. N.B.: se si sceglie il tight classico, anche i parenti diretti e gli amici più stretti dovrebbero indossarlo 
  3. Dopo le 18:00 la scelta da prediligere è il classico completo tre pezzi, anche se, recetemente, per cerimonie serali con ricevimento in stile cocktail, assistiamo ad un'apertura da parte di numerose sartorie verso l'uso dello smoking, che notoriamente è un abito da sera, non indicato per le cerimonie

Regola n° 3 - colore, stoffa, stile dell'abito

  1. Indipendentemente dall'orario della cerimonia, la scelta da prediligere dovrebbe essere quella delle tinte unite scure dal blu al grigio fumo di Londra. Assolutamente da evitare gli spezzati, ad eccezione del tight o mezzo tight
  2. L'abito dovrebbe essere di lana o di fresco di lana a seconda della stagione. Da evitare rigorosamente il lino, che risulterebbe stropicciato a fine cerimonia  
  3. N.B.: l'abito dovrebbe essere sempre foderato, per garantire una maggiore aderenza, vestibilità, nonché eleganza
  4. Tight - caratterizzato da una giacca con code che può essere color antracite o grigio, dai pantaloni di colore texture gessato (mai con risvolti nel fondo) e da un gilet colore grigio o avorio
  5. Mezzo tight - si differenzia dal tight per l'assenza delle code nella giacca, inoltre, ai pantaloni gessati si accompagna un doppio pantalone dello stesso colore della giacca, che trasforma il mezzo tight in un abito normale, quindi, particolarmente sfruttabile
  6. Completo tre pezzi - la giacca dovrebbe sempre essere monopetto, senza spacchi laterali con due tasche a filetto e non a toppa, completata da un taschino più piccolo nel quale potrà infilarsi la classica "pochette", possibilmente di lino bianco. I pantaloni devono essere di taglio classico e senza risvolto

Regola n° 4 - accessori

  1. Tight - la cravatta può essere normale (purché unica tinta), oppure un plastron, larga cravatta normalmente legata o fermata da una spilla gioiello (ascot o liller). La camicia, rigorosamente con polsini per gemelli, deve essere bianca. A tutto questo andrebbero abbinati sia i guanti bianchi che il cilindro
  2. Mezzo tight - segue le regole del tight, ma non richiede l'uso di cappello e bastone 
  3. Completo tre pezzi - la camicia deve essere rigorosamente bianca, in cotone o popeline, con polsini per gemelli. Da ricordare che i polsini si devono intravedere dalle maniche della giacca! La cravatta dello sposo dovrebbe essere chiara, nei toni dell'argento o del blu. Sono concessi micro motivi o la tinta unita. Il papillon, o farfallino in italiano, nella tradizione andrebbe utilizzato solamente con lo smoking
  4. Il fiore all'occhiello da portare sul rever della giacca dell'abito dello sposo, dovrebbe essere accostato ai toni cromatici ed allo stile della cerimonia e, in seconda battuta, eventualmente al bouquet della sposa. Da evitare l'eccesso, indossando contemporaneamente il fiore all'occhiello e la pochette
  5. La scarpa classica dovrebbe essere stringata, in pelle nera, verniciata se la cerimonia è solenne, liscia con tacco nero. 
  6. I gemelli sono obbligatori in caso di tight o mezzo tight; sarebbero opportuni anche con i completi tre pezzi

Una volta chiarite le 4 regole fondamentali per la scelta dell'abito, la mia raccomandazione è di identificare un negozio con personale dotato di competenza ed empatia per permettervi di provare diversi capi, fare la vostra sfilata personale e scegliere l'abito più adatto alla vostra personalità ed allo stile del vostro matrimonio. Sarà finalmente un'esperienza divertente.... provare per credere!

MGDA - Your Dreamshaper

 

Come scrivere partecipazioni ed inviti di matrimonio

La scelta delle partecipazioni, degli inviti, dei biglietti di ringraziamento, dei bigliettini per le bomboniere spesso rappresenta una criticità per la coppia di sposi. Come sceglierli, cosa scrivere, come consegnarli, quando consegnarli, sono tutte domande che apparentemente sembrano ovvie, ma che spesso generano dubbi ed insicurezze negli sposi. 

Di seguito una breve guida in 6 punti su come comportarsi.

1. PARTECIPAZIONI

Esistono fondamentalmente due approcci: uno più classico e formale ed uno più moderno ed informale.

Lo stile classico prevede che siano i genitori degli sposi ad annunciare le nozze dei loro figli e di solito viene seguito dalle coppie di sposi più giovani. In quello informale sono gli sposi stessi a darne notizia e generalmente viene adottato da coppie più mature, che già convivono, o che sono al secondo matrimonio. 

La formula suggerita dal galateo per lo stile formale prevede il seguente schema:

 

  • lato sinistro: in alto, i genitori della futura sposa (nomi e cognomi) partecipano/annunciano il matrimonio di propria figlia (nome sposa) con (di seguito il nome e cognome dello sposo) 

Alessandro Bianchi e Carlotta Semprini Bianchi

sono lieti di annunciare/partecipano con gioia

il matrimonio della figlia Costanza con

Michele Rossi

In basso, Indirizzo dei genitori

  • lato destro: in alto, i genitori del futuro sposo (nomi e cognomi) partecipano/annunciano il matrimonio di proprio figlio (nome sposo) con (di seguito il nome e cognome della sposa) 

Antonio Rossi e Giulia Ottaviani Rossi

sono lieti di annunciare/ partecipano con gioia

il matrimonio del figlio Michele con

Costanza Bianchi

In basso, indirizzo dei genitori

 

  • al centro: data, orario, chiesa e luogo delle nozze

Sabato 10 Settembre 2016 alle ore 17:30

nella basilica di Santa Sabina 

Roma, Piazza Pietro D'Illiria 1

In basso, ma sopra gli indirizzi dei genitori, il futuro indirizzo degli sposi

 

Per lo stile più moderno, solitamente si segue questo schema:

  • lato sinistro: nome e cognome sposo 
  • lato destro: nome e cognome sposa
  • oppure entrambi al centro: nome e cognome dello sposo e nome e cognome della sposa
  • al centro: partecipano/annunciano il loro matrimonio, data, orario, chiesa e luogo delle nozze

Francesco Bianchi e Sofia Rossi

Annunciano o Partecipano il loro matrimonio

Sabato 10 Settembre 2016 alle ore 17:30

nella basilica di Santa Sabina 

Roma, Piazza Pietro D'Illiria 1

 

2. INVITO

Esistono varie formule, ma sono sempre gli sposi ad invitare parenti ed amici a festeggiare con loro. Un aggiornamento del galateo prevede la possibilità di aggiungere i numeri dei cellulari dello sposo e della sposa per velocizzare la conferma. In questo caso, in basso, a sinistra si scriverà quello dello sposo, ed a destra quello della sposa.

Michele e Costanza

dopo la cerimonia

saranno lieti di avervi ospiti

presso il Relais Appia Antica

Via Appia Antica 247, Roma

R.S.V.P.

oppure

Michele e Costanza

dopo la cerimonia

vi aspettano

per festeggiare insieme al Relais Appia Antica

Via Appia Antica 247, Roma

R.S.V.P.

oppure

Dopo la cerimonia,

Michele e Costanza

saranno lieti di salutare

parenti ed amici presso il Relais Appia Antica

Via Appia Antica 247, Roma

R.S.V.P. 

3. SPEDIZIONI

Le partecipazioni vanno spedite circa due mesi prima della data delle nozze e comunque non oltre le 6 settimane antecedenti la data del matrimonio. Un invio troppo anticipato sarebbe rischioso in quanto le persone potrebbero dimenticarsene, perdere l’invito, ecc.. Le partecipazioni andrebbero consegnate a mano ai parenti stretti ed ai testimoni. 

Gli inviti vanno inseriti nelle stesse buste delle partecipazioni, insieme ad eventuali piantine/mappe.

Da evitarte l’inserimento di dati relativi alla lista nozze. Saranno i parenti stretti a farsi carico di divulgare indirizzi e/o IBAN di raccolta.

4. INTESTAZIONI

Le buste vanno rigorosamente intestate a mano in bella calligrafia. Non si scrivono titoli (Dott., Prof., Ing. ecc.) davanti al nome degli invitati, a meno che si tratti di appartenenti all’Arma o al Clero. Tutti i nomi degli invitati devono essere preceduti da Gent.mo, Gent. ma, Gent.mi. Per le famiglie indicare semplicemente Famiglia xxx. Per coppie sposate senza figli si scrive semplicemente Alessandro e Giulia Bianchi.

5. CONFERME

Anche se nell’invito è stata inserita la richiesta di conferma, preparatevi a contattare tutti tra i 15 ed i 10 giorni prima dell’evento per la conferma definitiva dei posti. Sono quelli i giorni critici per la conclusione dell’organizzazione.

6. RINGRAZIAMENTI

Al rientro dal viaggio di nozze è buona regola inviare un biglietto di ringraziamento scritto a mano e personalizzato a tutti coloro i quali hanno fatto un regalo, inviato un telegramma, dei fiori o altro. Non scrivete mai frasi standard del tipo “ringraziano per il regalo”. E' buona regola farsi stampare dei biglietti intestati sui quali scrivere il messaggio personalizzato. Il biglietto prevede semplicemente al centro del biglietto il nome dello sposo, quello della sposa ed il cognome da sposati.

Michele e Costanza Rossi

 

MGDA - Your Dreamshaper

 

 

Come sposarsi in Chiesa in 4 step

L'autunno è il periodo dell'anno nel quale molte coppie iniziano la frenetica ricerca della loro Chiesa ed il percorso burocratico-religioso per arrivare a coronare il loro sogno d'amore, ma.....per molti di loro, il percorso sembra essere un labirinto di procedure, tempi d'attesa e passaggi poco chiari.

Allora, ecco per voi una piccola guida su come arrivare al matrimonio prevedendo i passaggi nella loro corretta sequenza e calcolando i tempi senza arrivare stressatissimi al giorno del fatidico sì!

MGDA - Your Dreamshaper

Procedura Matrimonio Concordatario

 

Nel diritto civile italiano, il matrimonio concordatario è il matrimonio canonico trascritto, al quale lo Stato riconosce effetti civili. Attualmente è regolato dall'art. 8 della LN 121 del 25 marzo 1985 e art. 4 del Protocollo addizionale che costituisce parte integrante dell'accordo.

Entrambe le forme, sia quella civile che quella concordataria, conferiscono ai coniugi medesimi diritti e doveri. Infatti, per effetto delle leggi concordatarie, il matrimonio religioso ha anche valore civile se al termine della cerimonia religiosa il sacerdote officiante dà lettura di alcuni articoli del codice civile relativi ai diritti e doveri dei coniugi e l'atto di

matrimonio viene trascritto nei Registri dello stato civile.

 

Step 1 - scelta della parrocchia (non della chiesa dove si celebrerà il matrimonio) ed inizio del corso pre-matrimoniale:

 

La parrocchia potrà essere quella di lei, quella di lui o quella legata alla residenza dove i novelli sposi andranno ad abitare e, anche se poi ci si sposerà altrove, sarà il parroco di una di queste chiese ad occuparsi delle pratiche: corso prematrimoniale, consenso e pubblicazioni religiose.

 

L’istruttoria matrimoniale comprende alcuni adempimenti, da premettere alla celebrazione del matrimonio, ordinati ad accertare che nulla si oppone alla sua valida, lecita e fruttuosa celebrazione, verificando nei nubendi, in particolare, la libertà di stato, l’assenza di impedimenti e l’integrità del consenso (cf. can. 1066). Questi adempimenti sono affidati di norma, a libera scelta dei nubendi, al parroco della parrocchia dove l’uno o l’altro dei medesimi ha il domicilio canonico o il quasi domicilio o la dimora protratta per un mese. Le prescrizioni canoniche riguardanti l’istruttoria

comprendono: la verifica dei documenti; l’esame dei nubendi circa la libertà del consenso e la non esclusione della natura, dei fini e delle proprietà essenziali del matrimonio; la cura delle pubblicazioni; la domanda all’ordinario del luogo di dispensa da eventuali impedimenti o di licenza alla celebrazione nei casi previsti dal Codice di diritto canonico, o dal diritto particolare.

 

Step 2 - i documenti da raccogliere e verificare sono:

 

• il certificato di battesimo (viene richiesto alla parrocchia dove si è celebrato il battesimo e deve avere data non anteriore a sei mesi. Esso deve riportare soltanto il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita del soggetto, l’indicazione del luogo e della data del battesimo e, se ricevuta, della confermazione)

il certificato di confermazione o cresima (da richiedere alla parrocchia dove si è svolta la cresima, ma può non essere necessario se il registro parrocchiale ha annotato sul certificato di Battesimo anche la Cresima)

il certificato di stato libero (deve essere presentato solo da chi ha vissuto fuori dalla Diocesi in cui avviene il matrimonio per un periodo di almeno un anno dalla data di compimento dei sedici anni; è una dichiarazione che si compie davanti a due testimoni nella Parrocchia di residenza e vidimata dalla Curia)

il certificato di morte del coniuge per le persone vedove e altri secondo i singoli casi

l'attestato di partecipazione ai corsi prematrimoniale. Il corso prematrimoniale si svolge presso gli uffici parrocchiali e si tratta di una serie di incontri in cui si affrontano temi prevalentemente etici, religiosi e psicologici della coppia. E’ un

corso a tutti gli effetti, ma non prevede alcun esame, basta il giudizio positivo del sacerdote, che è contenuto nel suo consenso alle nozze.

 

Step 3 – le pubblicazioni religiose o canoniche:

 

Una volta ottenuto il consenso alle nozze dal parroco, verranno affisse le pubblicazioni religiose (consistono nell’affissione all’albo parrocchiale dell’annuncio di matrimonio, con i dati anagrafici - cognome e nome, luogo e data di nascita-, la residenza, lo stato civile e la professione dei nubendi) per otto giorni, comprendenti due domeniche, presso le parrocchie dei due sposi e, se diversa, presso quella in cui la coppia intende sposarsi.

Scaduto il termine degli otto giorni, il parroco rilascerà il certificato di avvenuta pubblicazione.

 

Step 4 – il giuramento e le pubblicazioni civili:

 

Con il certificato rilasciato dal parroco, un documento d’identità valido ed il codice fiscale, occorre andare al Municipio di residenza di uno dei futuri sposi per fissare la data per il giuramento e per le pubblicazioni. Verrà richiesta la compilazione di un modello di autocertificazione.

 

La documentazione necessaria (certificato contestuale di residenza, cittadinanza e stato libero), la copia integrale dell’atto di nascita, la copia integrale del precedente matrimonio (per i divorziati) la copia integrale dell’atto di morte (per i vedovi), verranno acquisite dall’Ufficio Matrimoni del Municipio di appartenenza di uno dei due futuri sposi.

L’Ufficio comunicherà la data per la promessa di matrimonio o giuramento. 

 

Il giorno del giuramento i futuri sposi, senza testimoni, di persona o per procura, si dovranno recare all’Ufficio Matrimoni del Municipio per la firma del verbale. L’Ufficiale di Stato Civile verificherà l’esattezza delle dichiarazioni rese, richiederà d’ufficio la certificazione necessaria e procederà alla pubblicazione per otto giorni consecutivi online sul portale di Roma Capitale.

L’Ufficio rilascerà il tagliando per ritirare il nulla-osta che sarà consegnato al termine delle pubblicazioni (otto giorni + tre per eventuali opposizioni), qualora non ci siano opposizioni al matrimonio. Il nulla osta andrà consegnato al parroco che ha istruito la pratica.

 

Dal quarto giorno successivo alle pubblicazioni, i futuri sposi hanno a disposizione 180 giorni per contrarre matrimonio secondo il rito prescelto.

 

Tempi indicativi:

• corso prematrimoniale, consenso alle nozze e pubblicazioni religiose:   circa 68 giorni

• documenti comune:                                                                                  circa 14 giorni

• pubblicazioni:                                                                                           11 giorni (8 + 3)

• TOTALE:                                                                                                  93 gg formazione religiosa e documenti civili

                                                                                                                 180 gg per data nozze

 

 

Cosa fare a San Valentino?

Meno tre giorni alla fatidica data e sei ancora alla ricerca dell’idea originale per il tuo San Valentino? Eccoti alcune proposte per scoprire o riscoprire il piacere del tempo dedicato alla coppia.

1. Per i più vanitosi, in un mondo scandito dai selfie, avete mai pensato al piacere di un vero servizio fotografico dedicato alla vostra coppia nel giorno più romantico dell’anno? Scegliete un fotografo di vostra fiducia, prenotate una sessione, giocate con un tema a voi caro e …. voilà, il gioco è fatto! Diventerete protagonisti di una sessione molto particolare dove potrete immedesimarvi in personaggi, ambienti ed atmosfere diverse (siamo a carnevale, quindi tutto è consentito!) trascorrendo delle ore piacevolissime, diverse e divertenti con il vostro partner, fissando i vostri ricordi in un servizio fantastico tutto per voi!

2. Per i più coccolosi, suggerisco una sessione in una splendida spa dove rilassarvi e dedicarvi all’armonia di coppia. Esistono tantissime proposte e soluzioni da condividere con il vostro partner: percorsi di benessere, di armonia, di atmosfera, esistono trattamenti che sfruttano l’aromaterapia, massaggi, ecc. Identificate la spa a voi più comoda, scegliete il percorso che preferite e….. godetevi il vostro tempo insieme! Ne uscirete rilassati, pieni di energia positiva e consapevoli della bellezza dell’apprezzare ogni singolo minuto trascorso insieme! In una società nella quale tutti vanno di corsa, riscoprire insieme lo scorrere del tempo ed apprezzarne ogni singolo secondo dilatandolo in un ricordo privo di limiti spazio tempo è un’esperienza veramente unica….provare per credere!

3. Per i più golosi, beh, avete solo l’imbarazzo della scelta: ogni città è ricca di posticini speciali dove trascorrere una serata gustando prelibatezze di ogni genere. La cosa importante da ricordare, è che la serata dovrebbe essere dedicata alla coppia, a nutrirne corpo ed anima, dovrebbe essere piacevole per entrambi, quindi…. evitate di incastrarvi in cenette preparate da voi stessi….rinuncereste al piacere di dedicarvi totalmente all’altro! Se preferite trascorrere una piacevole serata romantica a casa, dedicatevi piuttosto a creare l’atmosfera giusta con fiori, candele, musica e bevande speciali ed ordinatevi un bel menù da gustare insieme, o, ancora meglio, prenotate uno chef a domicilio e dedicate tutto il tempo a vostra disposizione alla cura della vostra coppia!

4. Per i più mondani, potete decidere di uscire ed andare a vedere lo spettacolo che tanto desideravate vedere, oppure il locale di cui tanto avete sentito parlare, ma non siete ancora riusciti a provare, oppure prenotatevi una limousine e dedicatevi ad una romantica gita in città con fermate nei posti più suggestivi ,incuranti del traffico e coccolati da uno chauffeur tutto per voi!

Hai trovato la tua soluzione preferita? Se vuoi aiuto per personalizzarla, contattami e saprò trovare l’opzione giusta per te!

MGDA – Your Dreamshaper

Vuoi essere la mia damigella d'onore?

“Vuoi essere la mia damigella d’onore?”

Una semplice domanda e rischi di perdere l’amica del cuore senza rendertene conto.

Anche in Italia si sta diffondendo l’abitudine anglosassone di avere le damigelle d’onore al proprio matrimonio. Ma quali sono le regole da seguire nella scelta del numero, dell’abito, del bouquet e, soprattutto, come mantenere l’amicizia delle amiche anche dopo il matrimonio? Tante domande, ma la scelta delle damigelle, dei loro abiti, delle loro acconciature è una delle fasi più delicate e complesse nell’organizzazione di un matrimonio, in quanto ricca di risvolti psicologici di cui un’attenta sposa deve tener conto. E’ un momento che richiede molto tatto, attenzione e delicatezza.

Eccoti alcuni suggerimenti per evitare di commettere errori grossolani e preservare le amicizie a cui tieni tanto.

  1. Chi: devono essere persone care alla sposa e, soprattutto, andare d’accordo tra di loro! Possono essere sia single che sposate, ma prima di porre la fatidica domanda, considera la loro attuale situazione familiare per evitare di mettere a disagio la tua amica (bimbo in arrivo? situazione economica difficile? fine di una relazione? Questi sono alcuni esempi di situazioni nelle quali un’amica, pur volendoti bene, può non desiderare di essere al centro dell’attenzione come damigella d’onore ….!)
  2. Cosa: le damigelle d’onore nella tradizione anglosassone devono aiutare la sposa nell’organizzazione del matrimonio, organizzarle l’addio al nubilato, partecipare ad un regalo comune, se previsto. Nel giorno del matrimonio devono precedere la sposa nel corteo nunziale all’ingresso, aiutarla con il velo, tenerle il bouquet ed aiutarla nell’accoglienza ed intrattenimento degli ospiti. In Italia e damigelle ricoprono un ruolo chiave nel supportare la sposa psicologicamente durante tutto il periodo dei preparativi, consigliandola, accompagnandola dove richiesto ed organizzandole l’addio al nubilato. Il supporto nel giorno del matrimonio dipende molto dal tipo di organizzazione prevista e dal rapporto che esiste tra la sposa e le damigelle. Sarete voi, insieme, a decidere quale ruolo dovranno avere.
  3. Quante: equilibrio è la parola chiave! Il numero di damigelle dovrebbe essere adeguato al numero degli invitati al matrimonio. L’etichetta anglosassone prevede 1 accompagnatore maschio (usher) ogni 50 invitati. Le damigelle d’onore, non dovrebbero mai essere di meno e comunque, mai più di 12.
  4. Aspetto: Le damigelle d’onore dovrebbero essere immediatamente riconoscibili dagli invitati, quindi la prima regola da rispettare è che abbiano almeno un elemento comune nelle loro mise (colore, stile e/o lunghezza dell’abito, bouquet, scarpe).
  5. Abito: questa è la scelta più importante ed al tempo stesso più difficile, perché occorre avere gusto, tatto, pazienza e fermezza. E’ il tuo giorno, quindi la tua decisione sarà sicuramente la più importante, ma se veramente tieni alle tue amiche, devi prendere in considerazione anche i loro gusti, i loro stili e le loro caratteristiche fisiche.
    • Parti dal tuo abito e pensa allo stile del tuo matrimonio. Gli abiti delle tue damigelle dovranno adattarsi allo stile senza replicare l’abito della sposa! Lasciale libere di scegliere lo stile che meglio si adatta alle loro personalità, pur rispettando i criteri fissati per l’evento. Considerando che il costo dell’abito è a loro carico, è giusto che scelgano un capo nel quale si sentano a loro agio e che possano eventualmente indossare in altre occasioni. Lungo o corto decidetelo insieme, ma rispettate l’uniformità della lunghezza: esalterà l’impatto visivo nelle foto. Armonia è parola su cui riflettere. N.B.: L’acquisto degli abiti da parte della sposa può essere una gentilezza, ma non è un obbligo.
    • Decidi un colore. Non tutti i colori si adattano perfettamente ai vari tipi di carnagioni. Rifletti attentamente sulle carnagioni e sul colore dei capelli delle tue damigelle, pensa alla palette di colori che hai scelto per il tuo matrimonio e cerca un colore che soddisfi entrambe le esigenze. Puoi giocare sulle diverse tonalità dello stesso colore o usarne due che richiamerai nel tuo bouquet per enfatizzare il legame. Non esagerare con le varianti di colori, rischi di trasformare l’evento in una fiera allegra, ma completamente fuori posto! Colori assolutamente proibiti ai matrimoni sono il bianco (colore riservato esclusivamente alla sposa!), il nero ed il viola. Si sconsiglia anche l'uso del rosso acceso, mentre si suggeriscono colori pastello e nounces delicate.
    • Per le damigelle scegli un bouquet più piccolo del tuo, ma assolutamente uguale per tutte le damigelle. Esistono numerose soluzioni a forma di bracciale o di borsetta. Permettete alla vostra creatività di scegliere la soluzione con la quale valorizzare gli abiti! In questo caso è la sposa a farsi carico dei bouquet delle damigelle.
    • Scegliete un colore ed una tipologia di scarpe che vadano bene a tutte e che sia comoda da indossare per tante ore. Un decolté è la scelta suggerita, da preferirsi ai sandali. Provate a sfogliare un po’ di foto di damigelle d’onore e guardate quanto sono brutte le scarpe diverse! Ciò che è accettabile per l’abito, non si tollera per le scarpe. Le foto scattate saranno la prova indelebile di un errore troppo spesso sottovalutato! N.B.: Si raccomanda l'uso delle calze, anche se in piena estate. Ne esistono di velatissime, quindi non preoccupatevi!

E se dopo aver letto questa piccola guida hai ancora dei dubbi sull'argomento, contattami e ne parliamo insieme!


MGDA - Your Dreamshaper

2015 Wedding Trends and Predictions

Siete pronti per scoprire le ultime tendenze nel settore del wedding per il 2015? Eccole riassunte per voi in una visione tutta MGDA!

Il 2015 vedrà la rinascita del romanticismo. Tranne qualche eccezione di matrimonio non convenzionale, la maggior parte delle coppie desidererà tornare alle proprie origini, all'infanzia, ai loro sogni e desidererà organizzare un matrimonio da favola.  Ogni elemento del matrimonio ricreerà la magia tipica delle favole raccontate ai bambini e ricoderà agli invitati la fantastica storia d'amore vissuta dalla coppia di sposi. Il bianco sarà il colore preferito e dominerà incontrastato per tutto il 2015. Sarà accompagnato dai verdi, dal cipria, dall'oro e dallo champagne. I tavoli rettangolari e quadrati continueranno ad essere preferiti a quelli tondi per facilitare la conversazione. Gli allestimenti floreali faranno grande uso di orchidee, peonie e tulipani. Alti e sofisticati candelabri e tantissime candele completeranno ed esalteranno l'atmosfera da fiaba. Le spose continueranno a preferire abiti lunghi, possibilmente con il velo, proprio come la principessa che ogni bambina ha sognato di essere almeno una volta nella sua vita. I capelli li vedremo sempre più sciolti sulle spalle, magari morbidamente raccolti in una treccia guarnita di fiori, perle o punti luce. Proprio come per le riprese di un film, ci sarà un ampio uso di droni per fissare i momenti più belli del matrimonio con riprese a 360°. Il photo booth diventerà un elemento di attrazione della giornata per intrattenere gli ospiti ed aggiungere scatti divertenti a quelli ufficiali in un clima di grande allegria. La musica, dal vivo o gestita da un DJ a seconda delle preferenze degli sposi, accompagnerà ogni singolo momento della giornata, rappresentando la colonna sonora del matrimonio. In aggiunta alla favolosa wedding cake, il dessert table diventerà un elemento importantissimo del matrimonio, in quanto permetterà di creare delle splendide composizioni in linea con il tema del matrimonio, fornendo singole porzioni di dolci diversi, per accontentare anche i palati più difficili e completare una giornata ricca di emozioni e tanta gioia.

Siete pronti con l'organizzazione del vostro matrimonio? Noi sì!

MGDA - Your Dreamshaper

 

Colore dell'anno 2015

Buongiorno colour trend followers!

Ecco finalmente svelato il colore dell'anno 2015 di Pantone: il marsala, un rosso terroso, intenso, che denota carattere, personalità ed una raffinata eleganza.

Il colore è abbinabile alle tonalità calde dell'ambra, dei gialli dorati, dell'arancio tangerine, ma anche ai grigi, ai verdi brillanti, al blu o al turchese. 

Pronti per la prima sfida con queste nuove palette? Io sì!

MGDA - Your Dreamshaper

Servizio fotografico post matrimonio

Avete lavorato duramente per quasi un anno per organizzare le vostre nozze e poi...il grande giorno scivola via in un batter d'occhio, senza quasi che ve ne rendiate conto!

Allora, perchè non prolungare la gioia e sfruttare l'occasione unica di un servizio fotografico post nozze, nel quale indossare nuovamente i vostri abiti e divertirvi a catturare attimi unici che non avete potuto cogliere il giorno del vostro matrimonio?

Il servizio può essere realizzato nei luoghi legati alla vostra storia d'amore, in luoghi completamente nuovi dove creare situazioni divertenti ed inusuali, o diventare un'occasione per fissare dei ricordi di una città tanto amata. Potete scegliere di indossare i vestiti del vostro matrimonio o abiti per i quali non avete ancota trovato l'occasione giusta o, più semplcemente, quelli a voi più cari perché legati a momenti speciali: il primo incontro, il primo bacio... Potete decidere di seguire l'ultima tendenza del "trash the dress" che vede la sposa protagonista divertirsi ad indossare il suo abito nunziale in situationi estreme (ad esempio giocando in acqua, con la sabbia, con la neve, con il fuoco..) incurante di ciò che possa capitare al suo preziosissimo abito, per catturare attimi impossibili con foto spettacolari! A voi la scelta.

Cosa serve? Una coppia, dei vestiti, un buon fotografo in grado di cogliere l'attimo e .... chi si prende cura di voi organizzandovi il set e la sessione..la vostra amata Wedding Planner!

MGDA - Your Dreamshaper

MGDA - Wedding Awards 2016 WINNER

COMUNICATO STAMPA

WEDDINGS AWARDS 2016 by matrimonio.com

Monica Gobbi D'Alò - MGDA ottiene un premio Wedding Awards 2016 nella categoria Wedding Planner

  • Più di 41.000 fornitori in Italia hanno partecipato quest'anno ai premi.
  • Il premio viene assegnato in base alle raccomandazioni degli sposi che hanno ingaggiato i servizi.
  • Questo riconoscimento, che si può consultare su www.matrimonio.com/weddings-awards, ogni anno aiuta le coppie di futuri sposi a scegliere tra diverse aziende nel momento dell'organizzazione del matrimonio.

Roma (Roma), 03 maggio 2016. - Monica Gobbi D'Alò - MGDA ha ricevuto uno dei premi Wedding Awards 2016 nella categoria Wedding Planner conferito annualmente da matrimonio.com, con l'obiettivo di riconoscere l'eccellente lavoro realizzato dai fornitori del settore nuziale nel nostro Paese.

Matrimonio.com, leader mondiale nel settore nuziale, ha consegnato anche quest'anno i Wedding Awards alle aziende e ai professionisti del settore dei matrimoni, riconoscendo il lavoro realizzato, prendendo in considerazione esclusivamente le raccomandazioni delle coppie di sposi che lo hanno contrattato.

Si premia solo ed esclusivamente il 5% delle aziende con maggior numero di raccomandazioni positive per ogni categoria tra i 41.000 fornitori e prende in considerazione principalmente le opinioni del 2015 e in più la continuità del servizio

"In matrimonio.com crediamo che è molto importante l'opinione delle coppie recentemente sposate e per questo consideriamo che devono essere loro stesse coloro che valorano e premiano le aziende per la qualità e l'attenzione offerta. Per questo motivo, tre anni fa abbiamo deciso di creare i Wedding Awards e dare un riconoscimento all'eccellente lavoro realizzato da quei fornitori che hanno ottenuto il maggior numero di raccomandazioni positive sui loro servizi.

Proprio per questo, i Wedding Awards sono un premio di grande valore più di quello attribuito da qualsiasi giuria specializzata." conclude Nina Pérez, CEO dell'internazionale Wedding Planner, società esercente di matrimonio.com in Italia.

Categorie dei premi (18): Banchetto, Catering, Fotografia e video, Musica, Auto matrimonio, Trasporto, Partecipazioni, Bomboniere, Fiori e decorazioni, Animazione, Wedding planner, Torte nuziali, Sposa e accessori, Sposo e accessori, Bellezza e benessere, Gioielleria, Luna di miele e Altro.

 

Riguardo a Wedding Planner SL e matrimonio.com

Wedding Planner, S.L., società esercente di matrimonio.com e parte del gruppo WeddingWire, nacque per aiutare gli sposi a organizzare il giorno più felice delle loro vite. Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la comunità nuziale e il mercato virtuale di matrimoni più grande a livello mondiale. Dispone di un data base dettagliato con più di 400.000 professionisti del settore dei matrimoni e offre agli sposi strumenti per preparare la loro lista di invitati, gestire il budget, cercare tra i fornitori, ecc. Il gruppo WeddingWire opera in 15 Paesi con diversi domini come bodas.net, WeddingWire.com, matrimonio.com, mariages.net, casamentos.pt, bodas.com.mx, casamentos.com.br, matrimonio.com.co, matromonios.cl, casamientos.com.ar, matrimonio.com.pe, Weddingspot.co.uk, casamiento.com.uy, weddingwire.ca e weddings.co.in.

Per maggiori informazioni:

Tel.: 346-51.71.868

info@mgdaeventi.com